Tag Archives: italia_politics

Who Rules Italy? The P ower of Wasting Time. July 2013

“Who rules Italy?” Knowing the answer to this question is important to providing investors with a sense of how the country really works and allowing any serious reform project a chance to succeed. But understanding the dynamics of Italian politics is a difficult exercise, and even the country’s elites tend to hold hazy views of the power structure. Let’s take a look at each of the major players in Italian politics to see how much leverage they actually possess. http://www.economonitor.com/limes/files/2013/07/LIMES_03Jul20131.pdf

L’ultimo bunker della destra.

Non basta il presente a spiegare il presente. Soprattutto in Italia, dove la “non contemporaneità del contemporaneo” è sempre alacremente all’opera. E di certo vi è solo che non c’è alcuna rivoluzione in corso né in prospettiva, tanto meno quando abbondano i tribuni che la evocano. Il percorso tortuoso conduce a una fine nota: quelle larghe intese che nel nome della “responsabilità” ignorano, quando non reprimono irresponsabilmente tutto ciò che di vivo e di non definitivamente rassegnato esiste ancora in questo paese. Non è la prima volta, ma è la prima volta che una classe dirigente screditata come non mai e nel suo insieme perdente quanto ai numeri e alla capacità di leggere il contesto in cui agisce, si blinda senza offrire alcun compromesso a una società stremata. È qui che i paragoni storiografici di Giorgio Napolitano con gli anni ’70 mostrano come la memoria possa volgere in sclerosi (…) http://www.sinistrainrete.info/politica-italiana/2761-marco-bascetta-lultimo-bunker-della-destra.html

Classe politica italiana sperimenta la clonazione presidenziale

WHAT ARE THE RISKS OF CLONING PRESIDENTS? When we hear of cloning successes, we learn about only the few attempts that worked. What we don’t see are the many, many cloning experiments that failed! And even in the successful clones, problems tend to arise later, during the president’s development to adulthood. Cloning presidents shows us what might happen if we try to clone humans. What have these presidents taught us about the risks of cloning? http://www.nazioneindiana.com/2013/04/21/classe-politica-italiana-sperimenta-la-clonazione-presidenziale/

La Sinistra di re Giorgio

Giorgio Napolitano, nei giorni convulsi delle fallimentari consultazioni di governo, li aveva già richiamati alle proprie responsabilità; e aveva evocato un anno chiave, il 1976. Così è stato subito chiaro in cosa consistesse la vera responsabilità da assumersi: attenersi rigorosamente alla strada maestra delle larghe intese. Questo Paese va tenuto unito rigettando ogni cosa che sappia di conflitto, e mantenuto sui binari della concertazione eterna tra le forze politiche principali: evocando, a norma fondamentale del governo, la perpetua emergenza. http://www.alfabeta2.it/2013/04/21/re-giorgio/

TEORIA DI NAPOLITANO

Napolitano ha salvato il paese e le istituzioni democratiche. Napolitano ha accettato di restare in campo per salvare il paese e le istituzioni democratiche. Napolitano ha accettato la richiesta di PD, PDL e Scelta civica di restare in campo per salvare il paese e le istituzioni democratiche. Napolitano ha accettato la richiesta dei partiti di restare in campo per salvare le istituzioni democratiche.Napolitano ha accettato la richiesta di Berlusconi di restare in campo per salvare le istituzioni democratiche. Napolitano ha accettato la richiesta di Monti di restare in campo per salvare le istituzioni democratiche. Napolitano ha accettato la richiesta di Bersani di restare in campo per salvare le istituzioni democratiche.Napolitano ha accettato la richiesta di Bersani di restare in campo per salvare il PD e le istituzioni democratiche. Napolitano ha accettato la richiesta di salvare i partiti per salvare le istituzioni democratiche. Napolitano ha accettato di salvare le is… http://www.leparoleelecose.it/?p=9911

Il tribunale sulle regionali del 2010: 723 firme false a lista di Formigoni

La decisione del tribunale di Milano sulle firme che accompagnarono il listino del governatore. Il procedimento scattò dopo la denuncia dei Radicali. Che commentano: "L’Italia è il Paese dell’impunità" Oltre 700 firme presentate nel 2010 a sostegno della lista di http://milano.repubblica.it/cronaca/2013/04/17/news/regionali_lombarde_c_la_sentenza_723_firme_false_per_la_lista_formigoni-56861716/?ref=HREC1-9

Luigi Cavallaro commento su “Le due Destre” di Marco Revelli

Dodici anni fa, Marco Revelli pubblicò un libro intitolato “Le due destre”. Vi si sosteneva che lo scenario politico italiano vedeva contrapporsi non una destra e una sinistra, bensì due destre, una tecnocratica ed elitaria, l’altra populista e plebiscitaria. Che entrambe avevano l’obiettivo di offrire una sponda al processo di ristrutturazione in corso nel mondo produttivo, smantellando le regole e le garanzie su cui si era costruito il compromesso socialdemocratico della seconda metà del ‘900. (…) http://www.sinistrainrete.info/sinistra-radicale/176-dodici-anni-fa-marco-revelli-pubblico-un-libro-intitolato-qle-due-destreq.html

Red: I cento giorni di Berluscone. Per Mediaset e per il bene del paese

Troviamo un esempio tra i più divertenti dell’intera storia del giornalisno nel comportamento della stampa transalpina di fronte all’avanzata di Napoleone dalle coste francesi, proveniendo dall’esilio all’isola d’Elba, verso la capitale. In pochi giorni infatti gli stessi giornali, le stesse redazioni titolarono da “la canaglia di nuovo sul suolo di Francia”, quando Napoleone era ancora dalle parti di Cannes, per passare ad un cerimonioso “sua maestà è tornata a Parigi”, non appena Luigi XVIII fuggì precipitosamente dalla capitale francese per lasciar posto al ritorno di Napoleone il giorno successivo. Chissà quali, e quanti, aneddoti ci lasceranno i prossimi cento giorni di Berluscone visto che l’uomo proviene dal mondo dello spettacolo. E chissà se finiranno in una Waterloo oppure in un incofessabile papello all’italiana. E’ sicura una cosa: come i cento giorni di Bonaparte, i prossimi cento di Berluscone hanno robuste spiegazioni materialistiche. (…) http://www.sinistrainrete.info/politica-italiana/2451-red-i-cento-giorni-di-berluscone-per-mediaset-e-per-il-bene-del-paese.html